Author Archive

Fabio Stelluti

Fabio Stelluti

Classe 1984. Nato in Puglia e cittadino del mondo. Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni e convinto che i migliori risultati nascano dalle proprie passioni. Le mie sono la Comunicazione, la Tecnologia e lo Sport. Mi piace vivere, leggere, viaggiare e raccontare emozioni e news dal mondo.

“Vivere per lavorare” o “lavorare per vivere”, un dilemma che attanaglia l’uomo dalla notte dei tempi. Almeno una volta nella vita ognuno di noi ha avuto l’impressione di essere un’equilibrista, costretto a districarsi tra impegni di lavoro, figli, cura della casa, interessi personali. Il work-life balance indica la conciliazione tra …

Il lavoro dei sogni è la chimera del job seeker moderno. Esiste davvero? Come si fa a riconoscerlo? È meglio seguire i propri sogni o l’imperativo è guadagnare? Il Randstad Award, il premio assegnato da Randstad alle imprese più attrattive per i potenziali lavoratori, ha provato a dare qualche risposta. …

La shopping experience sta assumendo sfumature sempre più variopinte. Grazie alle nuove tecnologie si sta creando davvero un nuovo mondo all’interno del punto vendita. Non solo informazioni relative ai prodotti oggetto dell’esperienza di acquisto, ma anche curiosità sui prodotti presenti negli store, notizie relative ad attività correlate, ricorso alla realtà …

La tutela della privacy ha conquistato una posizione di assoluto rilievo tra le garanzie offerte ai cittadini dalle società democratiche. La lotta al terrorismo sembra, però, mettere in discussione, almeno parzialmente, questa salvaguardia. La ricerca di un equilibrio tra sicurezza e diritto alla riservatezza rivela molti degli interrogativi che la …

Il concetto di smart working è entrato già da qualche anno nel lessico interno di imprese, agenzie e startup italiane. In Italia circa la metà delle grandi aziende sta avviando progetti in tal senso e anche il governo ha recepito, seppur parzialmente, questo trend con un disegno di legge approvato …

Lo spettro delle trivelle in alcuni tra i posti più belli d’Italia stenta a scomparire. Neppure l’ultimo bollettino ufficiale pubblicato dal Mise accenna a un dietrofront per la salvaguardia di luoghi dall’inestimabile patrimonio naturale: da Santa Maria di Leuca, passando per Pantelleria fino al largo di Venezia. Sono solo alcuni …

La COP21, la conferenza sul clima delle Nazioni Unite tenutasi a Parigi dal 30 novembre al 12 dicembre del 2015, ha sancito, dopo due settimane di negoziati, un accordo che molti definiscono storico. Un’intesa che indirizza il pianeta verso una transizione energetica, nonostante non vi sia una road map ben …

In un momento storico in cui l’economia del Paese sembra in ripresa e la fiducia degli italiani ai massimi storici, ci si interroga su quali possano essere i settori nei quali investire. La risposta pare essere univoca, indicando come interessanti tutti quei settori a forte contenuto innovativo. L’innovazione, infatti, rappresenta …

La domanda che tutti i visitatori si saranno posti una volta usciti dai cancelli di Expo 2015 è: cosa accadrà dopo la chiusura dell’Esposizione Universale? Tante le ipotesi: dall’insediamento di strutture scientifiche alla creazione di una “Silicon Valley” dell’agricoltura e dell’agroalimentare. A 10 giorni dalla cerimonia di chiusura, il futuro delle aree dell’evento è ancora …

Assoenologi lo aveva stimato già lo scorso 29 agosto e la vendemmia che va concludendosi non fa che confermare le previsioni. Il 2015 sarà bagnato da 46-47 milioni di ettolitri di vino e mosto, un quantitativo superiore del 10% a quello dello scorso anno (42,1 milioni di ettolitri di vino …

L’emergenza migranti è ormai sotto gli occhi di tutti da tanto, troppo tempo e non può più essere relegata a un affare della sola Italia o della sola Grecia, ma neppure della sola Europa. È un’emergenza internazionale e, in quanto tale, l’Onu non può più solamente lanciare moniti e condanne …

Di anno in anno puntualmente ritorna in auge la questione meridionale: il dramma del Sud d’Italia analizzato tra luoghi comuni e affermazioni ricorrenti. Una situazione economica sempre più insostenibile che torna a smuovere le coscienze sopite dell’opinione pubblica, degli amministratori e perfino del governo centrale, con la promessa di intervenire …

Chi si era illuso che in Italia ci fosse l’humus adatto per uno sviluppo e una crescita rigogliosa di startup Made in Italy, si è sbagliato. Il Belpaese non è il terreno giusto in cui affondare le radici di una nuova realtà imprenditoriale ad alto contenuto innovativo e tecnologico, e …

Più di tre milioni di persone, il 15% della popolazione attiva. Numeri appetibili se vogliamo dirla alla politichese. È questo il celebre popolo delle partite Iva, una moltitudine di liberi professionisti in costante crescita, complice il precariato giovanile, la disoccupazione e la voglia di crearsi un lavoro a tutti i …

Parlare e vivere di cultura in Italia dovrebbe essere la cosa più naturale e semplice di questo mondo. Recarsi al cinema, al teatro, godere delle bellezze di un museo o di un concerto dovrebbe essere intrinseco al nostro essere come camminare, correre e mangiare. Almeno in relazione al patrimonio culturale …