Oramai tutti, o quasi, siamo a conoscenza di Android Auto, il sistema di infotainment di Google installato a bordo delle auto moderne e perfetto per raggiungere almeno due obiettivi fondamentali: aumentare la sicurezza alla guida, dato che riduce le distrazioni causate ad esempio dall’utilizzo dello smartphone, e rendere meno difficili i lunghi tratti in auto (come quelli autostradali).

Per quanto riguarda le novità autunnali, che il colosso di Mountain View introdurrà per Android Auto anche se ancora non è chiaro quando saranno distribuite, ci sarà la possibilità di ascoltare musica, podcast, news, ma il sistema di infotainment può anche rivelarsi divertente grazie ai simpatici giochi di GameSnacks, ovviamente quando si è fermi e non in marcia.

Tra le innovazioni spunta il supporto ai profili di lavoro e, qualora si è in possesso di uno smartphone dual-SIM, si potrà scegliere quale SIM utilizzare in chiamata tramite proprio Android Auto. Un’altra novità interessante riguarda il tanto amato navigatore Waze (di proprietà di Google), che avrà un refresh grafico per rendere più semplice la sua esperienza di utilizzo. Il design prevede, infatti, un tema scuro, la presenza di mappa e direzioni in rilievo e indicatori di corsia.

Un’ulteriore novità riguarda la modalità alla guida di Assistant, con l’arrivo probabile di schede tappabili e maggiormente riconoscibili, con musica, messaggi e tante altre app. Per attivare la modalità occorrerà, inoltre, pronunciare “Hey Google, let’s drive” senza quindi dover necessariamente utilizzare lo smartphone. Una modalità importante per prevenire distrazioni, quando si è alla guida, è che i messaggi di testo possono essere letti anche ad alta voce in modo automatico utilizzando semplicemente i comandi vocali.

Ricordiamo che tutte queste novità autunnali che Google lancerà presto su Android Auto, si potranno usufruire collegando semplicemente il proprio smartphone Android alla vettura. Per il momento un’ulteriore novità, giunta solo negli Stati Uniti, riguarda il pagamento della benzina direttamente da Android Auto, tramite Google Pay. Tale funzione, difficilmente giungerà in Italia.