In questi giorni si è parlato molto del più che possibile approdo di Apple nel mondo dell’automotive. Secondo il famoso e attendibile analista di TF Securities Ming-Chi Kuo, ha confermato gli attuali rapporti di una possibile collaborazione di Apple con Hyundai, ribadendo che la prima Apple Car si farà e sarà costruita sulla piattaforma di veicoli elettrici E-GM della multinazionale coreana, per non parlare del prezzo che sarà molto costoso.  

E’ ormai da diverso tempo che il colosso di Cupertino è a lavoro per rendere realtà la Apple Car, ovvero l’auto elettrica a guida autonoma. In seguito alla smentita di Kuo circa alcune voci che vedevano l’iCar arrivare a breve tempo, l’analista ha spiegato che Apple non riuscirà a mettere sul mercato questa vettura prima del 2025, in quanto non possiede ancora una filiera totale di fornitori del settore automotive, al contrario invece della filiera dell’elettronica.  

Dalla recente nota di Ming-Chi Kuo, la piattaforma E-GMP di Hyundai Motor Group rappresenterebbe la base di partenza del progetto. Ricordiamo che si tratta di una piattaforma per veicoli elettrici a batteria (BEV) dedicata caratterizzata dalla presenza di massimo due motori, sospensioni posteriori a cinque bracci, assale di trazione integrato, celle della batteria, sistema di ricarica e altre parti del telaio scorrevole.

Dato che Apple, come ben sappiamo, è un colosso nel mondo dell’elettronica con pochissima se non nulla in quella delle auto. A tal proposito dovrà contare anche su General Motors (GM) e PSA.

Come già accennato la Apple Car si farà, sarà la regine del mercato delle auto elettriche e sarà costosissima, considerate anche le proprietà del tutto premium. Se solo pensiamo al prezzo di oggi delle auto elettriche sia più elevato rispetto a quelle benzina o a gasolio, figuriamoci nel 2025 il costo di una possibile iCar a quanto ammonti. Una cosa è certa: Apple vuole essere la protagonista di una nuova ed interessante rivoluzione, spostandosi dagli iPhone alle quattro ruote.