Nei primi giorni di giugno in Germania il sistema operativo BMW ID 7 si è aggiornato all’ultima versione, ossia la 21-03. Il BMW Remote Software Upgrade man mano sarà disponibile su tutti i mercati coinvolgendo più di 1,3 milioni di auto e su oltre venti modelli diversi. L’aggiornamento che più risalta agli occhi è relativo ai luoghi di interesse nel navigatore BMW Maps. Il sistema, infatti, è basato su dati in cloud e sulle informazioni aggiuntive messe a disposizione dell’utente su più di 120 milioni di punti di interesse. Con tale upgrade fa dunque il suo debutto la One-Box Search in grado di eseguire ricerche, proprio come quando si utilizzano i classici motori di ricerca via internet, con suggerimenti automatici quando si digita la frase o parola chiave.

Il nuovo upgrade BMW ID 7 sono state apportati anche dei miglioramenti, come ad esempio la facoltà di salvare in modo permanente le impostazioni del Lane Departure Warning. Inoltre, sono stati anche corretti diversi errori di visualizzazione del Surround View e alcune copertine dei brani musicali avviate da smartphone tramite la connessione Bluetooth. Un’altra interessante novità riguarda Alexa, da poco approdata a bordo delle vetture anche in Francia, USA, Canada e Brasile. Con la famosa assistente vocale di Amazon ci sarà la possibilità di aggiungere degli oggetti sulla lista della spesa, riprodurre musica, aggiornarsi con le ultime notizie oppure verificare i dispositivi smart home compatibili con essa.

C’è da dire, inoltre, che gli aggiornamenti relativi al sistema operativo BMW ID 7 si sono realizzati da remoto, via internet e quindi senza l’obbligo di andare in un’officina autorizzata. I file per l’upgrade si scaricano in background anche mentre si sta guidando, invece, quanto all’installazione è necessario che la vettura sia ferma e non richiede più di venti minuti. Se volete tenere traccia degli aggiornamenti, occorre andare su My BMW App e fare tap sulla voce ‘Remote Software Upgrade’ delle impostazioni della propria auto.