Il settore del digital automotive è senza ombra di dubbio quel comparto indicato per i professionisti e giovani che sognano l’ingresso nel mondo industriale delle automobili. A confermare questo potenziale è Marco Marlia, amministratore delegato e cofondatore di Motork, una società che si trova sul tetto d’Europa. Stando a quanto affermato dal manager, solamente nella distribuzione delle auto potrebbero essere offerti 10.000 nuovi posti di lavoro digitali fino ai prossimi 3-5 anni.

La supposizione fatta dal mananger Marlia fa riferimento soprattutto alle concessionarie, ovvero uno di quei settori che conta circa 1.100 imprese e 120.000 lavoratori. Tra le diverse aziende in cerca di profili, ci sarebbe proprio Motork, ad elevato contenuto tecnologico ed in grado di offrire servizi e prodotti all’intero settore. Attualmente questa impresa vanta di più di 250 lavoratori professionisti, inoltre è stata avviato anche un piano per assumere, entro la fine del 2021, più di cento nuove figure in Europa, tra queste: product manager, UX/UI product designer, data engineer, quality assurance engineer, sviluppatori java, backend, frontend, mobile e di infrastrutture.

Si “iscrive” nel settore del digital automotive anche Abinsula, una delle principali aziende per soluzioni Embedded, IoT, Web e Mobile, fondata a Sassari una decina di anni fa da cinque ingegneri cui scopo era quello di sviluppare soluzioni per il mondo dell’automotive. Ad oggi in questa azienda ci lavorano 140 persone ed è in cerca di figure tecniche, in maniera particolare cinque developer embedded automotive e anche IoT non opportunamente con lunghe esperienze lavorative per le seguenti sedi: Sassari, Cagliari, Torino e Reggio Emilia.

Anche TEXA, che vanta 500 lavoratori solamente in Italia, si sta ampliando. La nota azienda impegnata in autodiagnosi, sta cercando 30 nuovi addetti tra programmatori android, c++, IOS e c°, project manager, sviluppatori e tante altre figure tecniche. Invece, per chi vuole entrare nel mondo del digital transformation dovrebbe inviare domanda in BeanTech, l’azienda friulana intenta ad assumere 15 nuove figure con progetti diversi, tra cui proprio il digital automotive.