Nessuno si sarebbe mai aspettato una tale notizia, eppure è arrivata. La multinazionale statunitense, Disney, ha abolito la visione ai minori di 7 anni di tre film tra i più iconici del cinema per bambini. Si tratta di ‘Peter Pan’, ‘Dumbo’ e ‘Gli Aristogatti’. Questi sono stati censurati perché considerati denigratori verso popolazioni e culture, veicolando stereotipi errati e contenendo messaggi nocivi e razziali.

I famosi film per bambini sopra citati, possiedono il classico ‘bollino rosso’ nella sezione Disney + riservata ai bambini, ma restano visibili al pubblico adulto con la nota obbligatoria che compare nell’introduzione e che chiarisce quanto tali programmi “includono rappresentazioni negative e/o denigrano popolazione e culture” e dunque “piuttosto che eliminare definitivamente questi contenuti, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, imparare da esso e stimolare il dibattito per creare insieme un futuro più inclusivo”. Queste sono le frasi che appaiono prima dei titoli iniziali dei film d’animazione.

Peter Pan, Dumbo e Gli Aristogatti, il motivo della censura

A quanto pare Hollywood si è data al revisionismo storico, censurando tre dei suoi film d’animazione più classici. Per quanto riguarda ‘Peter Pan’, ci sarebbe una denigrazione verso i nativi americani, denominando i membri della propria tribù Giglio Tigrato “pellirosse”, un appellativo considerato offensivo.  

L’isola che non c’è – Foto | Wikipedia

In merito a ‘Dumbo’ sarebbe scattata la censura per alcuni versi di una canzone “E quando poi veniamo pagati, buttiamo via tutti i nostri soldi” ai quali il dolcissimo elefantino avrebbe riso degli schiavi afroamericani che lavoravano nelle piantagioni. Tali versi sono stati considerati dal politically correct altamente negativi per i più piccoli.

Elefantino Dumbo – Foto | Wikipedia

Infine quanto a ‘Gli Aristogatti’, secondo la Disney, avrebbero offeso in maniera grave il popolo asiatico, in seguito alla caricatura spregevole di Shun Gon, ovvero il famoso gatto siamese con denti spioventi, gli occhi a mandorla e le bacchette.

Gli Aristogatti – Foto | Wikipedia

Così la Disney ha voluto porgere le sue scuse al pubblico per gli stereotipi sbagliati e dannosi presenti in alcuni dei suoi film iconici.