Certamente i nuovi trend del design 2021 sono selezionati per avere nelle proprie abitazioni il massimo del comfort e del relax, e questi si possono ottenere sicuramente grazie alla nuove tecnologie e alla domotica, in maniera tale da poter configurare la casa proprio come una smart home. In questo modo sarà più elevato il livello di sicurezza, gestire personalmente il grado di temperatura e la luce, ed aumentare il risparmio energetico.

Tra i diversi colori maggiormente in tendenza che rientrano nei nuovi trend del design 2021, fanno parte tonalità capaci di regalare una sensazione di felicità, di calma e di tranquillità. Si possono selezionare tre diverse palette. Ci sono i colori grounding, ossia tutte le sfumature di verde e del marrone, compresa la terracotta. Questi si basano su uno stile più rustico e rendono l’ambiente di casa molto più naturale. C’è poi la paletta comfort zone, basata su tinte più neutre come l’avorio, il cammello. Il beige, la crema, il tortora ed il grigio. Infine, si può scegliere la paletta bright side, per avere un effetto di contrasto e questa è una delle soluzioni maggiormente scelte ed apprezzate, che abbinano il colore blu a quello ruggine oppure al corallo.

Nel 2021 è meglio scegliere il massimalismo oppure il minimalismo? Possiamo dire che quest’anno questi due trend sono tra loro contrastanti. Il primo rappresenta un concetto ‘more is more’, caratteristico di decorazioni e che lasciano libero arbitrio alla creatività del cliente. Così facendo è facile esprimere al meglio la propria personalità, avvicinando stili diversi tra loro ed utilizzando colori più forti. Diversamente, la scelta di un design minimalista punta, invece, ad escludere tutti gli accessori e le decorazioni non necessarie. Difatti, il consiglio è quello di adoperare palette comfort zone per l’arredamento e per le pareti, in modo tale da creare un ambiente più equilibrato creando una perfetta relax zone.