Il Trieste Scienze+Fiction Festival rappresenta uno degli eventi italiani più importanti per quanto riguarda il mondo della fantascienza. Il festival è nato nel 2000 con il nome di Science plus Fiction grazie all’iniziativa del Centro Ricerche e Sperimentazioni Cinematografiche e Audiovisive ‘La Cappella Underground’. Lo scorso anno ha compiuto 20 anni e per festeggiare tale ricorrenza, Trieste Scienze+Fiction Festival ha lanciato SciFiClub.it, ossia la prima piattaforma digitale italiana rivolta al cinema fantastico.

Da adesso tutti gli appassionati del genere fantastico, grazie all’arrivo della piattaforma digitale SciFiClub, avranno a loro completa disposizione la possibilità di scegliere in una library iniziale 20 titoli tra film cult, lungometraggi vincitori dei premi Asteroide e Méliès d’argent e vincitori della storica manifestazione che si tiene a Trieste ogni venti anni. Inoltre sulla piattaforma digitale verranno caricati ciclicamente nuovi contenuti, più o meno tre o quattro nuovi titoli ogni mese.

Per la prima volta in assoluto i titoli dei contenuti proposti in Italia ed in streaming sulla piattaforma digitale sono: “Embers” di Claire Carré, “I am Ren” di Piotr Ryczko, insieme a “The Clone Returns Home” di Kanji Nakajima “Tempus Fugit” di Enric Folch, “Man Divided” di Max Kestner, “Monsters”, il primo film di Gareth Edwards, “Rogue One: A Star Wars Story” e “Godzilla”. Inoltre si SciFiClub.it offre la visione degli amatissimi cortometraggi “Hello, rain” e “Hello, Moto” di Nnedi Okorafor.

Come dichiara il presidente della Cappella Underground e direttore del Trieste Science+Fiction Festival, Daniele Terzoli, tale progetto SciFiClub nasce dalla richiesta dei tanti spettatori del Trieste Science+Fiction Festival di vedere (o rivedere) i film programmati durante le venti edizioni della manifestazione, nel palinsesto principale o nelle retrospettive. Si tratta di uno spazio dedicato al cinema di fantascienza indipendente, a produzioni che provengono dai cinque continenti realizzate nel corso degli anni 2000 e alle perle più rare della science fiction del ventesimo secolo. Viene offerta una library che nel corso dei mesi si amplierà anche a film inediti e ai tanti titoli sfuggiti alle maglie della programmazione festivaliera, ma che rispecchiano quell’idea di “lo-fi sci-fi” che sta alla base delle scelte artistiche del TS+FF. Un archivio ricco della fantascienza cinematografica, tra lungometraggi, cortometraggi, documentari e mockumentary, per un pubblico curioso di seguire nuovi percorsi e di entrare a far parte di una community di fan dell’universo sci-fi.

Il partner principale della piattaforma SciFiClub.it è il noto Mymovies.it attivo esclusivamente in Italia. Per poter accedere alla piattaforma digitale è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile del costo di 5,90 euro o un abbonamento di 6 mesi al prezzo esclusivo di 29,90 euro, che comprende anche uno speciale “kit di sopravvivenza nello spazio” e gadget ufficiali del Festival.