Nelle vostre case avete ancora qualche vecchio oggetto di arredamento oppure ad esempio il classico televisore di una volta? Bene, non abbiate fretta nel disfarvene perché potrebbero diventare dei veri cimeli d’arte. Oggi, grazie ai progressi della tecnologia, LG Electronics e Sedition Art hanno deciso di unirsi e collaborare insieme ad un progetto cui obiettivo sarà quello di trasformare le nostre case in opere d’arte digitali.

Per chi non ne fosse al corrente, Sedition Art è una piattaforma online in cui gli artisti distribuiscono la video arte in formato digitale. Le oltre 4 mila opere d’arte sono presentate come edizioni limitate digitali a cui è possibile accedere tramite browser o app dedicate tramite smartphone, computer, tablet o TV. Tra i diversi artisti ci sono Andreas Nicolas Fischer, Bill Viola, Jenny Holzer, Ryoji Ikeda ed ulteriori 900 artisti di calibro internazionale.

Come spiega Rory Blain, direttore di Sedition Art, le opere su questa piattaforma hanno ognuna un certificato di autenticità, anch’esso digitale. Quando Sedition è nata, l’autenticità era garantita dal fatto che tutte le compravendite e gli abbonamenti avvenivano all’interno della piattaforma stessa. Oggi, grazie l’avvento delle tecnologie blockchain e NTF, l’autenticità e l’origine delle opere digitali può essere garantita indipendentemente da dove avviene la transazione.

Affinché le opere d’arte digitali vengano realizzate con qualità, è opportuno munirsi di dispositivi che siano in grado di riprodurre i capolavori in maniera autentica. Così LG ha deciso di lanciare la serie G che modifica le TV in un cimelio d’arte capace di sposarsi in maniera impeccabile all’ambiente. La domanda sorge spontanea: quanto costa questo tipo di realizzazione? Senza considerare i materiali, un dipinto può essere una creazione a costo molto basso. Creare un’opera d’arte digitale teoricamente può costare molto poco, ma nella realtà le opere digitali complesse richiedono un’elevata potenza di calcolo; in particolare, pagare per il tempo di utilizzo di una render farm rappresenta uno dei maggiori costi per uno studio di arte digitale. Questo dipende tanto dalle tecnologie utilizzate nella creazione dell’opera, ma i costi possono essere molto alti.