La Paramount Pictures Corporation è una delle più importanti case cinematografiche degli Stati Uniti d’America e il prossimo 4 marzo sarà lanciata ufficialmente la sua piattaforma streaming. Proprio ieri, mercoledì 24 febbraio, i dirigenti di ‘ViacomCBS’ hanno mostrato la nuova proposta che vedrà l’aggregarsi dell’intrattenimento firmato Paramount nell’era del digitale. C’è ovviamente da precisare che Paramount+ non si tratta di un servizio esclusivo, ma di una nuove versione re-branding e più espansiva del servizio di streaming on-demand CBS All Access. A tal proposito i film ‘Mission: Impossible 7’ e ‘A Quiet Place 2’, difatti, saranno trasmessi in digitale su Paramount+ appena 45 giorni dopo la proiezione nei cinema.

Sulla nuova piattaforma Paramount+ giungeranno più di 30.000 episodi di tv e 2.500 film, molti dei quali non saranno trasmessi nelle sale cinematografiche per arrivare esclusivamente in digitale. Tra questi è giunta la conferma dei nuovi ‘Paranormal Activity’ e ‘Pet Sematary’, trasmessi direttamente sulla piattaforma statunitense. Tale strategia è già stata adottata dalla Warner Bros., dove tutti i film in programma nel 2021 sono stati lanciati in concomitanza nelle sale e anche su HBO Max; e da Universal, che ha scelto di offrire i suoi film su piattaforme premium on demand dopo soli 17 giorni dall’uscita nei cinema.

Così anche Paramount ha deciso di intraprendere questa strada con ‘A Quiet Place II’ e ‘Mission: Impossible 7’, due film tanto attesi dai fan (rispettivamente in programma nelle sale il 17 settembre e il 19 novembre). Entrambi faranno il loro approdo su Paramount+ dopo 45 giorni dalla proiezione nei cinema. A queste due pellicole si aggiungerà anche il film d’animazione ‘Paw Patrol’ il 20 agosto.

Il CEO di Paramount Pictures, Jim Gianopulos, ha voluto spiegare quanto sia importante la trasmissione nelle sale per sfruttare la strategia dello studio. Credono nel potere delle uscite cinematografiche e hanno fiducia che, non appena la situazione tornerà alla normalità, gli spettatori torneranno con entusiasmo nelle sale cinematografiche. Allo stesso modo, i consumatori stanno adottando sempre di più il digitale come mezzo alternativo per godersi la visione dei film.