Nasce la startup Movyon, polo tecnologico dedicato allo sviluppo di soluzioni ed innovazioni digitali per il settore delle infrastrutture e dei trasporti e portare in un futuro sempre più promettente la Aspi (Assicurazione Sociale per L’impiego). Un importante step riguarda il piano di trasformazione di Autostrade per l’Italia, che si basa appunto sul connubio tecnologico e digitale, sullo sviluppo della mobilità elettrica e sostenibile, e sulla riproposta degli investimenti e delle attività di manutenzione. Questi aspetti sono stati affermati da Roberto Tomasi, Amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, il quale ha appunto presentato Movyon come brand innovativo di Autostrade Tech.

Movyon investirà ben 100 milioni di euro in innovazioni tecnologiche e l’obiettivo sarà quello di raddoppiare il numero dei propri dipendenti nell’arco dei prossimi 3 anni, considerato il fatto che ad oggi ci sono più di 150 professionisti impegnati nel settore dell’ingegneria e nel ramo della tecnologia. La nuova piattaforma digitale è a lavoro sullo sviluppo delle prime ‘Smart Road autostradali italiane’, che prevede l’installazione di infrastrutture digitali capaci di comunicare ai veicoli, in maniera dettagliata e chiara, la presenza di ostacoli, cantieri e restringimenti. Tra il prossimo mese di aprile e giugno 2021 questa soluzione sarà completata e precisamente la prima smart road ci sarà nel tratto autostradale dell’A1 tra Firenze Sud e Firenze Nord.

Inoltre Movyon verso la fine di giugno 2021 sarà utilizzato per l’introduzione della tariffa dinamica sui tratti autostradali. Ma in cosa consiste di preciso? In pratica, il nuovo sistema rileva in tempo reale flussi e tempi di percorrenza calcolando eventuali ritardi. I gestori delle autostrade avranno la possibilità di farsi rimborsare il pedaggio anche in merito al tempo di viaggio, facendo uso di diverse piattaforme digitali di pagamento. Movyon sta installando gli impianti ai caselli autostradali così da garantire più velocità ai sistemi di pagamento e interazione con il customer-care di Autostrade per l’Italia.