Sia Samsung che Mastercard ha firmato un accordo di partnership che quasi sicuramente andrà a sconvolgere (in maniera positiva) il mondo dei pagamenti elettronici. Sia l’azienda multinazionale sudcoreana che la società tecnologica, leader nei pagamenti in tutto il globo, hanno voluto unire le loro forze per lanciare sul mercato un’inedita carta di credito dotata di un particolare sblocco, unicamente biometrico, con impronta digitale.

Se questo progetto seguirà i piani di Samsung e Mastercard, entro la fine del 2021 già si potrebbero vedere i primi sorprendenti risultati dei nuovi modelli di carta di credito, che presumibilmente, sfoggeranno un layout verticale per garantire una presa della carta più facile da parte del proprietario e una superficie più ampia a disposizione del sensore per le impronte digitali. Questo lavoro per quanto possa essere allettante e molto interessante, presenta però alcune difficoltà per quanto riguarda la possibilità di portarlo al termine, in quanto necessita di un elevatissimo livello di sicurezza nella gestione dei dati personali e di uno studio dettagliato e sofisticato delle diverse normative sulla privacy e la tutela dei dati dei clienti.

Samsung-Mastercard: Come funziona la carta di credito biometrica

Il cliente che deve pagare, e che sarà in possesso della carta di credito con impronta digitale, non dovrà inserire alcun codice PIN per sbloccare il pagamento, ma appoggiare esclusivamente il dito sulla carta. Quest’ultima disporrà di un chip di sicurezza integrato e prodotto da Samsung LSI Business che non richiederà l’aggiornamento dei POS, ma sarà alimentato direttamente dal dispositivo. La carta di credito biometrica dovrebbe essere a disposizione verso la fine del 2021 a partire dalla Corea, Paese in cui sarà testata a regime prima di poterla commercializzare in tutto il mondo. Rispetto al passato, i tempi d’oggi dove il mondo del digitale sta dimostrando di essere sempre più necessario, la richiesta di una carta di credito che possa garantire sicurezza e assicurare il pagamento senza dover digitare il codice PIN sul POS e quindi eseguire transazioni del tutto contactless.