Prima di acquistare un nuovo smartphone molte persone leggono sempre la scheda tecnica e si assicurano che la fotocamera abbia tanti megapixel, così da rendere le immagini nitide e perfette. Ecco che è pronto a debuttare, probabilmente già nel 2021, il primo smartphone con selfie camera da ben 100 megapixel. Ad oggi ci sarebbero già l’Oppo Reno 3 e il duo Vivo S7 e V20 ad essere in testa alla classifica con 44 megapixel.

A rivelare la possibile uscita del nuovo smartphone da 100 megapixel sul social network cinese ‘Weibo’ è stato il leaker ‘Digital Chat Station’, sostenendo che non trascorrerà tanto tempo prima che uno dei principali colossi di tecnologia lanci un modello tale da rientrare tra i record. Il primo esemplare con selfie da 100 megapixel potrebbe giungere da Oriente e potrebbe non appartenere in modo scontato ad un top di gamma, ma ad un medio gamma progettato esclusivamente per offrire lo scatto di un selfie ad hoc. Lo smartphone sarà dotato di un sensore con tanti megapixel e la fotocamera garantirà un grande supporto considerato il fatto che si possono abbinare congiuntamente quattro pixel adiacenti con il noto ‘pixel binning’.

La medesima cosa accade già con il Samsung Galaxy S21 Ultra dotato di selfie camera da 40 megapixel, dove gli scatti vengono rielaborati a 10 megapixel come se si producessero quattro immagini in una sola. Si tratta di un vero e proprio sistema che gioca in vantaggio rispetto alle difficili situazioni, come ad esempio in luoghi in cui la luce scarseggia. In condizioni tali i top di gamma già in commercio non scattano male, malgrado presentino sei sensori frontali da decine di megapixel. Dunque, è palese che i sensori da 100 MP non saranno poi così grossi. Questo tipo di tecnologia pixel, per giunta, potrebbe rivelarsi più versatile, infatti, si farà a meno del binning (dove la qualità risulta inferiore) pur di ottenere uno scatto a risoluzione elevata o uno zoom più accelerato. Inoltre, potrebbero essere associati a moduli pop-up oppure quelli rintanati dietro al display, proprio come già presente sull’Axon 20 di ZTE.