Ebimotors torna a casa dal terzo round del Campionato Italiano GT Sprint con il bicchiere mezzo pieno e con buone performance in pista. Sicuramente la trasferta ha portato buoni frutti, anche se qualche nota amara c’è stata. Le due gare disputatesi sul veloce anello di Imola, lungo 4.909 metri, sono state parzialmente compromesse dall’ingresso della safety car. Con oltre 40 vetture in pista c’era da aspettarselo.

Le battaglie sono state tante, così come i colpi di scena e gli incidenti anche spettacolari, senza per fortuna conseguenze negative per i piloti. Andiamo per grado.

Nelle qualifiche i due piloti di punta Riccardo Pera ed Alessandro Giardelli hanno fatto vedere di che pasta sono fatti con un secondo posto in Q2 per il toscano ed una pole position in Q1 per il lombardo.

GARA 1

La prova del sabato ha visto due ingressi della safety car in pista. Nella prima parte di gara l’equipaggio di punta Piccioli-Pera (Porsche 911 GT3 Cup numero 371) è rimasto a contatto con le prime posizioni nel primo stint. Poi si è letteralmente scatenato “l’uragano” Pera che, con una serie di sorpassi mozzafiato, ha conquistato la prima posizione di classe GT Cup PRO-AM proprio nell’ultimo giro di gara. Solo settimi Gaiofatto e Giardelli (vettura 326), per una condotta un po’ prudente ed ostacolata dal tanto traffico. Alle loro spalle il terzo equipaggio di Ebimotors, formato da Nelson ed Amaduzzi (auto 311), tornati in pista dopo la pausa estiva.

GARA 2

Era attesa la pioggia, invece il caldo ha trionfato un gara 2, svoltasi nel primo pomeriggio di domenica 4 settembre. Una prova entusiasmante dove, però, per un terribile incidente nelle fasi iniziali, si è corso veramente per soli 30 minuti sui 50 previsti. Bravissimo Alessandro Giardelli che ha dimostrato per tutto il fine settimana un incredibile feeling con la vettura. Sua una rimonta che lo ha portato sino al quinto posto dopo un buono stint anche del compagno Gaiofatto.

Il duo Piccioli-Pera ha limitato i danni con un ottavo posto, subito in scia alla Ferrari 488 Challenge con cui l’equipaggio di Ebimotors sta lottando per la classifica di classe. Nona posizione per Nelson-Amaduzzi. Un plauso va come sempre al team che ha saputo mantenere calma e concentrazione in tutte le fasi del fine settimana.

Ora in classifica Piccioli si pone al secondo posto, a sole sei lunghezze dalla vetta. Pera, suo coequiper è ad oggi settimo, ma con un week end di corse in meno. Nelson-A,aduzzi occupano la tredicesima piazza, mentre la new entry Gaiofatto-Giardelli sono 16esimi. Si tornerà in pista a fine ottobre per il gran finale del Mugello.