Il neonato brand sportivo Cupra sta iniziando a raccogliere i pareri positivi della critica (e conseguentemente discrete quote di vendita), grazie ad un look fortemente improntato alla sportività, con contenuti di pregio e prezzi piuttosto competitivi. Nato come come costola sportiva di Seat, il marchio sta trovando una propria identità con modelli progettati ad hoc. Primo tra questi la Cupra Formentor, suv dalle linee sportive, disponibile con una gamma motori molto articolata.

Da poco è arrivata anche l’elettrica Born, gemella diversa (e più aggressiva) della Volkswagen ID.3. Tra 2022 e 2023 ci attendiamo il nuovo suv Tavascan. Saranno poi maturi i tempi per una coupè sportiva ad alte prestazioni? Non si sa per certo, ma alcuni designer iniziano a scommettere sul fatto che l’auto possa arrivare, magari dopo il 2025.

Tra questi ecco lo splendido render dell’artista italiano Mirko Del Prete, che ringraziamo per averci concesso le immagini. L’auto è stata denominata Cupra Nevada. Si tratta di una coupè sportiva a motore e trazione anteriore che potrebbe anche essere declinata con trazione integrale.

L’auto potrebbe nascere su piattaforma MQB e presentare in gamma diverse versioni a benzina. Una d’attacco con un 2.0 litri da 200 CV, per poi salire ad un 2.0 litri da 260 CV ed una top di gamma, con trazione integrale e circa 330 CV. Non si potrebbe escludere del tutto la possibilità di una cariante ad altissime prestazioni, dotata di 2-5 litri turbo a 5 cilindri con 400 CV. Tutte le motorizzazioni potrebbero essere dotate di micro supporto elettrico con sistema mild hybrid a 48 V.

Potremmo aspettarci anche una variante ibrida ricaricabile, magari da 280 CV circa, con base endotermica composta da 1.5 litri TSI. La Cupra Nevada forse non arriverà mai. Quello di Del Prete rimane comunque un ottimo esempio di design. Chissà mai che qualcuno ai piani alti del brand spagnolo noti tale progetto e decida di mettere in piedi quella sportiva di circa 4,5 metri, a due posti, che potrebbe piacere anche per il prezzo d’attacco contenuto. Si potrebbe ipotizzare infatti una cifra di partenza di circa 36-38 mila euro. Che ve ne pare? Seguiteci per aggiornamenti.