La Fiat 500 elettrica non sta sfondando nelle vendite. I numeri parlano chiaro, per ogni versione a batterie acquistata, se ne vendono una decina termiche e, tra l’altro, di un modello datato 2007. Insomma ad oggi tra questione di autonomia, prezzo di vendita e comodità/facilità di utilizzo il termico ancora riesce ad averla vinta sull’elettrico.

Tutto ciò ha fatto sì che in Stellantis hanno messo in programma una versione endotermica della 500 elettrica che vedremo indicativamente tra la fine del 2025 ed i primi mesi del 2026.

Per non farci mancare nulla, un’azienda francese produttrice di motocicli, ha ideato una microcar che si ispira (molto) alla Fiat 500. Parliamo della Bellier che produce un modello denominato B8.

In questo caso, come spesso accade, non si tratta di un clone cinese, ma di un prodotto interamente europeo. La particolarità della B8 è che ha la carrozzeria in fibra di vetro costruita a mano, motivo per poter offrire diverse varianti. La microcar B8 è guidabile con il patentino per ciclomotori, per cui perchè aspettare 2 anni sino all’arrivo della nuova Fiat 500 termica basata sull’attuale modello quando si può guidare una Bellier? Il modello non è recentissimo, i primi esemplari sono del 2014. L’auto assomiglia davvero tanto alla Fiat 500, a listino c’è anche la variante che si ispira alla 500 Abarth. Il motore della piccola vettura è un diesel a due cilindri che sviluppa ben…5 CV. La microcar è disponibile anche in versione Cabriolet. Vista l’esigua velocità massima (45 km/h), l’aria nei capelli darà ben poco fastidio.

Il prezzo della Bellier? Non alla portata di tutti. Da circa 9.600 € a quasi 13.000 €. Della serie, una Dacia Sandero può costare meno. A voi la scelta. La Microcar per distinguervi sin dai 14 anni o meglio aspettare la maggiore età? Seguiteci per aggiornamenti.