Fiat Panda

Ormai si è scatenato il “toto” Fiat Panda. Tutti i siti di informazione motoristica scommettono su come potrà essere la nuova vettura che sarà ufficialmente presentata il prossimo 1 luglio. Mancano ancora quasi 5 mesi, eppure l’interesse nei confronti del modello è elevatissimo. Si tratta dell’auto più venduta in Italia, per cui in tanti appassionati si aspettano un prodotto di qualità che punti al sodo e che non faccia dimenticare l’attuale modello.

Ecco il possibile posteriore della nuova Fiat Panda

Precisazione del caso. L’attuale generazione di Fiat Panda subirà un importante aggiornamento e verrà denominata Fiat Pandina. In questo modo l’offensiva della Casa torinese sarà ancora più completa ed aggressiva.

La nuova Fiat panda sarà più grande di oggi, con una lunghezza di poco inferiore ai 4 metri circa. Avremo a listino sia l’elettrica che la versione a benzina mild hybrid. Le immagini utilizzate nell’articolo sono ancora dei render non ufficiali presi dal video del canale Youtube di Alex Bine. Inseriamo di seguito il link alla fonte:

Le immagini della Fiat Panda che proponiamo nell’articolo potrebbero essere quelle dell’allestimento d’attacco del modello. Questo sarà proposto sia nella versione elettrica che in quella a benzina.

Notiamo un’estetica molto minimalista con cerchi in acciaio, pieni, leggermente lavorati, che ricordano quelli delle auto anni ’80 e ’90. Passaruota e paraurti sono in materiale plastico, quasi grezzi. Insomma pochi fronzoli e tanta sostanza. Non si rinuncerà infatti alla tecnologia con quanto richiesto sulle vetture di nuova immatricolazione dalle attuali normative. Anche gli interni riprenderanno questo look minimal con un tascone porta oggetti davanti al sedile passeggero ed un porta telefono/tablet al posto dello schermo del sistema multimediale.

Vedremo un abitacolo rivestito in plastica, con diverse zone in cui la lamiera della carrozzeria, seppur lavorata, sarà visibile. Attendiamo ulteriori informazioni dalle future novità che trapeleranno sull’auto. Seguiteci per aggiornamenti.