Sembrava dovesse chiamarsi Captur Long o Grand Captur, invece il nuovo crossover di Renault andrà ad assumere una denominazione ben precisa ed identificativa. Arriverà nei prossimi mesi la nuova Renault Symbioz, acronimo di Syn (con) e Bios (vita).

La nuova Renault Symbioz, lunga 441 cm, si posizionerà giusto nel mezzo tra la Captur (attesa anche lei al restyling, lunga 4,23 metri) e la Austral (451 cm). Le immagini riportate nell’articolo sono dei render presi dal canale Youtube di Mahboub 1. Non si tratta ancora di foto ufficiali, ma ipotizzano quello che dovrebbe essere l’aspetto definitivo della Symbioz. Di seguito il link al filmato:

La nuova Renault Symbioz, in arrivo per l’estate, nasce sulla stessa piattaforma delle sorelle Clio e Captur. La lunghezza maggiorata garantirà ottime doti di spazio e bordo e di capacità di carico.

Almeno in una fase iniziale, l’unico motore disponibile sarà il noto 1.6 E-Tech Full Hybrid da 145 CV, già visto sull’Arkana e sulla Captur. Si tratta di un full hybrid di ultima generazione capace di percorrere quasi l’80 % del ciclo urbano interamente a batteria. Sulla nuova Symbioz sarà inoltre disponibile il tetto panoramico di nuova generazione Solarbay, vedi foto sotto. Questo elimina la tendina oscurante in quanto in grado di opacizzarsi grazie alla tecnologia PDLC (Plymer Dispersed Liquid Crystal).

2024-renault-symbioz-03

Ad oggi non sappiamo se la nuova Renault Symbioz verrà proposta anche con altre motorizzazioni termiche. Di sicuro non sarà 100 % elettrica. Con questo prodotto aumenta l’offensiva del marchio francese in termini di auto ecologiche ed appartenenti al segmento dei crossover, molto in voga negli ultimi anni. Non conosciamo il listino prezzi, ma la Symbioz potrebbe costare circa 2.500-3.000 € in più della pari motorizzazione della Captur restyling. Vi invitiamo a seguirci per tutte le novità sul mondo auto ed a consultare i nostri profili social.