La Renault Clio è pronta a tornare per la sesta generazione insieme a un nuovo crossover Captur, insieme ai modelli elettrici 4 e 5 in quello che sarà un vero e proprio assalto del brand al segmento B in Europa. La compatta francese, nata nel lontano 1990, avrà quindi un’erede e non verrà soppiantata da i modelli elettrici. Si tratta di un prodotto troppo importante e fondamentale per il marchio

Il responsabile delle prestazioni di prodotto di Renault, Bruno Vanel, ha illustrato ad Autocar il piano del marchio di rinnovare la sua gamma di auto entry-level, ora che ha arricchito il proprio portfolio con i modelli più grandi di segmento C, comprendente Megane, Scenic, Austral, Rafale ed Espace.

La nuova Renault Clio (in render) e quanto riportato nell’articolo sono informazioni prese dal sito Autocar al seguente link:

https://www.autocar.co.uk/car-news/new-cars/radical-new-renault-clio-hybrid-keep-costs-down

I modelli di segmento C sono importanti e fondamentali, permettono anche più margine ai brand. Ma il segmento B non si può cancellare. I margini minori qui si possono ottimizzare facendo enormi volumi di vendite. per fare ciò servono prodotti progettati su piattaforme condivise con il fine di ottimizzare i costi e di fornire vetture economiche, alla portata di tutti.

Renault quindi potrebbe non muoversi completamente verso la mobilità elettrica, lasciando la porta aperta ai motori endotermici dotati comunque di elettrificazione. L’arrivo di una normativa Euro 7 non così restrittiva, darà ulteriore linfa e possibilità di lanciare la Renault Clio 6 nel 2026.

La nuova Renault Clio 2026 potrebbe arrivare entro la fine di quell’anno. L’auto dovrebbe nascere su un’evoluzione del pianale CMF-B. Si punterà ad avere una gamma interamente ibrida con un affinamento della tecnologia Renault E-Tech. Avremo quindi, probabilmente, solo versioni full hybrid ed ibride plug in con percorrenze in elettrico ancora maggiori di oggi ed emissioni davvero basse. Il tutto cercando di offrire un prodotto non troppo costoso per le tasche di tutti i cittadini. Insomma, la notizia che la Renault Clio continuerà a resistere a listino può lasciare tutti i suoi fans con il sorriso.