L’ulteriore espansione del marchio Dacia è ancora una volta legata a modelli di largo consumo. Sta prendendo piede la nuova Jogger e nei prossimi anni sono attesi un nuovo crossover elettrico ed i nuovi suv Duster e Bigster, anche ibridi.

Non ci saranno probabilmente novità di nicchia o motorizzazioni sportive sui modelli attualmente in gamma. Si punta più alla concretezza che a lanciare modelli i cui costi di produzione potrebbero non essere sufficientemente ammortizzati da elevati volumi di vendite.

Eppure è stuzzicante l’idea di vedere una piccola sportiva low cost, magari realizzata sulla piattaforma della Dacia Sandero, la CMF-B. Le immagini utilizzate nell’articolo ritraggono quella che potrebbe essere la baby coupè ad alte prestazioni. Ovviamente si tratta di render non ufficiali. Le foto sono state prese dal profilo Facebook di Unnecessary automobile nose swaps.

Come potrebbe essere la piccola “supercar” di Dacia? L’auto potrebbe avere una lunghezza di circa 440 cm ed essere equipaggiata con il piccolo motore turbo da 1.3 litri TCe. Potrebbero esserci due varianti di potenza, da 140 e da 160 CV che, unite ad una massa molto contenuta, potrebbero consentire prestazioni entusiasmanti.

La versione da 140 CV, dal peso di circa 1.100 kg, potrebbe toccare i 210 km/h e scattare da 0 a 100 in 8,5 secondi netti. La variante con 20 CV in più potrebbe toccare i 220 km/h e toccare i 100 km/h con partenza da fermo in 7,8 secondi. Per entrambe la trazione potrebbe rimanere anteriore.

A livello tecnologico le due auto potrebbero ottenere la strumentazione digitale di serie, qualche ADAS in più rispetto alla Sandero tradizionale ed un sistema di infotainment all’avanguardia. con connettività per smartphone.

La piccola sportiva dacia potrebbe avere un listino d’attacco anche in questo caso nettamente inferiore alla concorrenza. La versione base potrebbe infatti costare solo 20 mila euro, con un top di gamma a 27-28 mila euro. Ovviamente questo modello non è in progetto, ci sembrava comunque interessante mostrarvi le foto. Seguiteci per aggiornamenti.