L’Alfa Romeo Mito è la compatta di segmento B prodotta per 10 anni (dal 2008 al 2018) dalla Casa di Arese. ne sono stati commercializzati in totale meno di 300 mila esemplari. Il successo di tale modello è stato discreto, ma l’assenza di una variante a 5 porte ha penalizzato fortemente le vendite, specialmente negli ultimi anni della carriera dell’auto.

Il frontale della nuova Mito con fari full LED

Da oltre 4 anni Alfa Romeo è assente dal segmento B (fortemente redditizio per molti brand). vi ritornerà ad inizio 2024 con un crossover di circa 420 cm di lunghezza. Tornerà a listino anche una compatta dall’aspetto sportivo e non con assetto rialzato?

Vista laterale della possibile riproposizione della Mito

Ad oggi è ancora difficile da dirsi, non ci sono conferme ufficiali da parte di Stellantis. Certo è che, viste le vendite di tale segmento di vetture, rilanciare un modello come l’Alfa Romeo Mito darebbe una decisa iniezione alle vendite del brand. Le immagini utilizzate nell’articolo sono dei render realizzati dall’artista Mirko Del Prete che ringraziamo per la concessione.

POSSIBILI CARATTERISTICHE DELL’AUTO

La rinascita di una compatta potrebbe avvenire nel 2025, con motorizzazioni elettriche ed a benzina. La nuova Alfa Romeo Mito potrebbe rinascere su pianale CMP e prevedere in gamma i 1.2 PureTech da 101, 131 e 155 CV con tecnologia mild-hybrid. L’elettrica potrebbe ricevere la nuova motorizzazione da 145 CV, abbinata ad un leggero aumento della capacità delle batterie. I 55 kWh disponibili potrebbero garantire all’auto un’autonomia di circa 400 km.

Esteticamente il look della nuova Alfa Romeo Mito potrebbe rifarsi alla neonata Tonale. Dentro interni futuristici ed altamente tecnologici. Ci piacerebbe, inoltre, che tale vettura arrivare anche in una variante altamente prestazionale, magari elettrica, con circa 200-220 CV.

Attendiamo conferme da parte di Stellantis sul possibile ritorno di una compatta italiana dai contenuti premium. Continuate a seguirci.