Come sarà la terza generazione della Dacia Duster? Manterrà le sue caratteristiche di vettura spaziosa, dal design appetibile e dal prezzo impareggiabile? Ormai Dacia ci ha abituati all’arrivo di prodotti che stanno sempre più facendo centro sul mercato. Con un aspetto apprezzato e più curato rispetto ad alcuni anni fa e con dei prezzi imbattibili dalle concorrenti, le ultime nate in Casa Dacia stanno scalando la vetta. Il brand ha infatti conquistato, con la Sandero, il primo posto tra le auto più vendute in Europa in alcuni mesi del 2021.

La Duster, che può essere vista come il prodotto “core” del marchio è stata oggetto di un restyling a fine 2021. L’auto risulta, però, un po’ arretrata rispetto alle concorrenti. Le mancano alcuni contenuti tecnologici che le altre ormai hanno di serie e, soprattutto, le mancano le motorizzazioni ibride.

Per ovviare a queste mancanze, in Dacia hanno pensato ad accorciare la durata della carriera dell’attuale generazione. Lo stesso restyling è stato proposto dopo poco più di 3 anni dal lancio, il che fa presupporre che a fine 2023 vedremo già il nuovo modello. Le vendite inizieranno poi nella prima metà del 2024.

Come sarà la nuova Dacia Duster? Ecco i render non ufficiali che sono stati presi dai filmati dei canali Youtube di RorocaR e di canale MV Auto. Si tratta di progetti che prendono linee della concept Bigster e della Renault Megane Electric e le riportano sulla Duster attuale:

Seppure la nuova Dacia Duster magari non avrà proprio queste sembianze, alcuni particolari sono ormai certi.

La nuova generazione della Dacia Duster sarà probabilmente più grande di oggi, con una lunghezza superiore ai 440 cm. Ciò permetterà probabilmente di dar vita ad un nuovo modello di segmento B da posizionare sotto ad essa. Le linee saranno aggressive e squadrate, con un forte richiamo alla Bigster. L’auto dovrebbe nascere su pianale CMF-B, sarà da capire come Dacia risolverà la questione della trazione integrale, ritenuta elemento importante nella gamma Duster.

Sotto al cofano probabilmente spariranno i motori a gasolio. Arriverà, invece, la tecnologia ibrida, probabilmente con le versione ibride E-Tech di Renault basate sul 1.6 aspirato. Si tratterà di una tecnologia che da qui a tre anni avrà un prezzo inferiore ad oggi. Si potrà quindi avere un crossover spazioso ed ibrido a poco più di 20 mila euro. Dovrebbero esserci anche motori a benzina mild hybrid, forse da 1.2 litri di cilindrata.

Prevista anche una versione a GPL, altro tassello importante per la Duster. Ovviamente la nuova generazione del suv otterrà più tecnologia e sistemi di ausilio alla guida.