Fiat Panda 2024

L’avvento della tecnologia elettrica non sta prendendo il sopravvento. Troppe poche vendite, troppa incertezza. Dati che stanno costringendo i vari brand a cambiare i propri piani per il futuro. Anche Fiat ricorrerà ad un parziale cambio di rotta. Tutto ciò sia per mantenere alte le vendite, ma anche per dare lavoro allo stabilimento italiano di Pomigliano d’Arco (con deciso sollievo da parte dei sindacati italiani).

L’attuale generazione della Fiat Panda, arrivata in commercio nel lontano 2012, rimarrà in produzione non sino al 2027, ma addirittura sino al 2030. In dato di degna importanza se pensiamo che la vettura ha già subito un restyling, un upgrade degli interni ed è sul mercato da ben 12 anni. Nel 2030 gli anni saranno addirittura 18, avremo quindi un modello maggiorenne in commercio. Cose del genere avvenivano negli anni ’50 e ’60 del secolo scorso quando le auto rimanevano tali e quali, salvo leggeri aggiornamenti, per periodi molto più lunghi di oggi.

La nuova Fiat Panda (più grande) attesa per l11 luglio di quest’anno, andrò quindi ad affiancare la “vecchia” e piccola citycar per ben 6 anni. Il nuovo modello sarà più grande, anche elettrico e con motorizzazioni e tecnologia differenti rispetto alla Panda odierna. La “Pandona” 2024 sarà prodotta in Serbia.

Sul modello ad oggi a listino saranno investite ingenti somme di denaro con il fine di aggiornarlo dal punto di vista tecnologico e, soprattutto, motoristico. Quella che è l’auto ad oggi più venduta in Italia dovrà nei prossimi anni andare a soddisfare quelle che saranno le norme anti inquinamento Euro 7. Inoltre si punterà a garantire un prezzo d’attacco molto competitivo, inferiore di alcune migliaia di euro rispetto alla Panda 2024.

TANTI RECORD, NIENTE 4X4

Insomma lunga vita alla Fiat Panda, piccolo fenomeno italiano che continua a collezionare record. Purtroppo la “vecchia” Pandina non sarà prodotta in versione 4×4.