La terza generazione della Nissan Juke dovrebbe debuttare sui mercati europei nel 2026. Si tratterà di un modello completamente nuovo e, per la prima volta, elettrico.

Sarà così il posteriore della nuova Nissan Juke? Ecco le prime ipotesi

Le vendite di questo modello sono calate negli ultimi anni, specialmente con l’arrivo della seconda generazione nel 2019 che non ha saputo proporsi ed imporsi nel mercato (forse anche per il calo della domanda dei motori a gasolio, oggi assenti). Di seguito i dati di vendita della Nissan Juke in Europa dal 2010 al 2022, fonte Carsalesbase:

Nel filmato di seguito riportato (canale Youtube MV Auto) sono riportate le immagini che abbiamo utilizzato nell’articolo. Trattasi di render non ufficiali. Di seguito il link alla fonte:

Na terza generazione della Nissan Juke nascerà verso la fine del 2025. Il nuovo modello, appartenente sempre al segmento B, potrebbe nascere in collaborazione con le future vetture di Renault. La piattaforma in comune, anche con Mitsubishi, sarà la Common Module Family Electric Vehicle (CMF-EV). La lunghezza dovrebbe attestarsi nell’intorno di 420-425 cm.

Il minor ingombro della tecnologia elettrica consentirà di massimizzare gli spazi a bordo con 5 comodi posti ed un ampio bagagliaio da circa 400 litri. La nuova Nissan Juke sarà sicuramente elettrica, anche se il brand potrebbe pensare di affiancare la versione a batteria ad una ibrida e-Power. Il sistema, esclusivo della casa nipponica, è già impiegato sulla Qashqai e prevede un motore a combustione interna che però non aziona direttamente le ruote.

La nuova Juke elettrica potrebbe avere un pacco batterie tra i 50 ed i 65 kWh con autonomie tra i 450 ed i 550 km. I motori, probabilmente solo anteriori, avranno potenze tra 140 e 220 CV. Da capire se ci sarà anche una versione di punta, dall’appeal sportivo. Prezzi da circa 30 mila euro.