Jimny elettrica

L’ultima generazione di Suzuki Jimny, nonostante il successo di vendite avute all’inizio, ha dovuto subire una battuta di arresto per colpa del motore che la equipaggiava, non particolarmente parco a livello di emissioni. L’auto ultimamente è stata disponibile solo come autocarro.

Per il 2025 si ipotizza una soluzione radicale al problema con l’arrivo della nuova generazione di Suzuki Jimny che dovrebbe debuttare a batterie. La Casa di Hamamatsu ha infatti reso noto che saranno ben 5 i modelli completamente elettrici entro il 2030, ed uno di questi sarà proprio la nuova Jimny. Gli altri saranno probabilmente la nuova Baleno, una piccola citycar e due suv di segmento B e C. Le cinque BEV dovranno consentire alla Casa nipponica di raggiungere per la fine del decennio un mix di vendite composto per l’80% da elettriche e per la restante parte da ibride. 

L’immagine utilizzata in copertina ritrae una possibile nuova versione della Suzuki Jimny. Trattasi di render non ufficiale preso dal video del canale Youtube di PoloTo. Di seguito il link alla fonte:

Suzuki e l’azienda Applied EV collaboreranno per lo sviluppo di una nuova piattaforma per veicoli elettrici, forse anche a guida autonoma. Applied EV è un’azienda australiana specializzata nella progettazione e sviluppo di software ed elettronica per veicoli autonomi pronti all’uso. Produce già Blanc Robot. Trattasi di un veicolo autonomo, configurabile per l’utilizzo in attività commerciali, come consegna di materiale, gestione di attività di magazzino e con la possibilità di procedere anche su terreni accidentati.

La nuova Suzuki Jimny manterrà le linee squadrate che l’anno sempre contraddistinta. La lunghezza sarà entro ai 4 metri, con sicuramente una doppia motorizzazione e trazione integrale elettrica. L’altezza da terra elevata e gli sbalzi contenuti garantiranno, oltre ad ottime doti fuoristradali, anche la possibilità di collocare un pacco batterie di circa 45-50 kWh per 400 km di autonomia.

Saliranno ovviamente i prezzi, ma con oltre 120-140 CV, aumenterà anche il piacere di guida dell’auto. L’attesa è per il 2025. Attendiamo ovviamente conferme ufficiali.