Volkswagen Scirocco
Volkswagen Scirocco

Se davvero il mercato delle auto elettriche partirà nei prossimi anni con vendite soddisfacenti, i vari brand auto dovranno ripartire con una gamma di prodotti ampia, come è o era quella endotermica. Il gruppo ed il marchio ed il gruppo Volkswagen ha, nell’ultimo periodo, dovuto tagliare diversi modelli. Tra questi la Volkswagen Scirocco, sportiva a tre porte la cui ultima generazione è stata prodotta tra il 2008 ed il 2017.

L’ultima generazione della Volkswagen T-Roc è stata disegnata dall’italiano italiano Flavio Manzoni e da Walter de Silva. L’auto era una sorta di variante sportiva a tre porte della Volkswagen Golf.

Una rinascita della Volkswagen Scirocco potrebbe essere fattibile nel corso dei prossimi anni prenderanno davvero piede le auto a batteria. Le immagini che mostriamo in questo articolo sono dei render non ufficiali presi dal video del canale Youtube di Theottle. Inseriamo di seguito il link alla fonte:

Se in futuro anche la Volkswagen Golf diventerà elettrica, anche una gamma di vetture sportive potrà prendere vita su piattaforma SSP. Il pianale potrebbe essere quello da cui nascerà la nuova Porsche Boxster. Parliamo di una base per auto elettriche, altamente personalizzabile e che potrà dar vita a sportive più o meno estreme.

La nuova Volkswagen Scirocco potrebbe arrivare come hachback coupè e tre porte lunga circa 430-440 cm con motorizzazioni potenti

pacco batteria centralmente, subito dietro al conducente ma davanti all’asse posteriore per poter replicare l’esperienza di guida delle vetture a motore centrale. Architettura che pare potrebbe essere usata pure per un’eventuali futura Audi TT elettrica.

Troppo presto per parlare di motorizzazioni, ma se sportiva dovrà essere, la nuova Volkswagen Scirocco dovrà stupire. Pensiamo a potenze superiori ai 300 CV, con trazione posteriore. Potrebbe esserci una variante top di gamma da almeno 400 CV, dotata di doppio motore e trazione integrale. Non abbiamo idea dei prezzi e dell’effettivo arrivo dell’auto. Autonomia superiore ai 500 km reali. Presumibilmente la vedremo entro fine decennio.