Pochi attori ancora sulla soglia dei 40 anni possono davvero vantare una filmografia paragonabile a quella di Ryan Gosling; nato nel 1980, l’attore canadese ha infatti bruciato le tappe affermandosi in breve tempo come una delle realtà più belle e proficue del panorama hollywoodiano.

A vederlo oggi camminare nei red carpet dei festival più prestigiosi non si direbbe, ma anche Gosling ha iniziato facendo la sua gavetta, dall’esperienza al “Mickey Mouse Club”, programma per i più piccoli, al ruolo di protagonista nel non fortunatissimo “Young Hercules”, spin off della più famosa serie tv con Kevin Sorbo.

Poi il salto sul grande schermo, una serie di film poco conosciuti, fino alla chiamata di Cassavetes per il ruolo di protagonista in “Le pagine della nostra vita”, che lo affaccia alla ribalta. Ruolo romantico, film ispirato al romanzo di Nicholas Sparks, non una delle sue interpretazioni più memorabili, ma quel che basta per farlo conoscere al grande pubblico e spalancargli le porte del successo. La svolta però arriva soltanto tre anni più tardi col ruolo drammatico in “Half Nelson”; il bel viso pulito di Ryan Gosling si scopre in realtà perfetto per ruoli difficili, per parti “scomode”, e quella da lì in poi diventa la strada da intraprendere.

La chiamata di Clooney nell’impegnato “Le Idi di Marzo” gli fa fare il salto di qualità, nello stesso anno l’intensissima interpretazione in “Drive”m, film di Refn diventato un vero e proprio cult. Da lì in poi Gosling non sbaglia più una mossa, diventa uno dei protagonisti di “Come un tuono” al fianco di Bradley Cooper, e colleziona candidature ai Golden e recensioni più che dolci da parte della critica.

Carattere particolare, modi talvolta istrionici, Gosling sarà in questi giorni nelle sale con “The Nice Guys” al fianco di Russel Crowe, affermando una volta ancora, se ce ne fosse il bisogno, l’ecletticità che riesce a esprimere davanti la macchina da presa. E dopo questa parentesi in un film commedia- d’azione, trapelano già le prime notizie su “La La Land”, musical vecchio stampo, in cui recita con Emma Stone. Chi ha avuto la fortuna di assistere alle prime immagini parla già di capolavoro. Chissà se questa sarà la volta buona per vedere il buon Ryan sorridere in smoking davanti l’Academy.

Credits Foto: Getty Images