Diciamolo subito: non è Natale senza le nostre amate miniserie degli anni ’90. Riproposte negli anni dalle reti Mediaset, infatti, i fantasy firmati Lamberto Bava si sono ritagliati una fetta importante dell’infanzia di chi ha avuto la fortuna di crescere in uno dei periodi più belli del secolo scorso.

Stiamo parlando delle serie televisive di genere fantastico andate in onda a partire dal 1991, tra cui quella che racconta l’indimenticabile storia di Fantaghirò, la prima di una lunga serie proposta da Canale 5 il 22 e 23 dicembre dello stesso anno. Da allora, e per molto tempo, l’intera saga è stata trasmessa durante il periodo natalizio. Ispirata alla fiaba Fanta-Ghirò, persona bella di Italo Calvino, la storia narra le avventure di una giovane principessa, la figlia più giovane e scalpitante del re Sigismondo: il sogno della bella Fantaghirò era quello di scendere in battaglia e combattere. Ma proprio durante un duello si innamora del nobile Romualdo. Un amore quasi impossibile, quello dei due protagonisti, che verrà messo in pericolo da molti malvagi antagonisti, fra cui la Strega Nera e il mago Tarabas. E se la bellissima Alessandra Martines vestiva i panni di Fantaghirò, allo stesso tempo ricorderemo anche una Brigitte Nielsen nelle vesti della Strega Nera, la principale antagonista.

Di qualche anno più tardi (siamo nel 1994) è l’altrettanto nota miniserie dal titolo Desideria e l’anello del drago. Come dimenticare la sensualissima Anna Falchi, protagonista della serie di Bava, anche lei principessa di un regno incantato che dovrà fare i conti con una sorellastra avida di potere, la principessa Selvaggia (Sophie Von Kessel), esperta nell’arte della magia oscura. Quest’ultima mirava ad impossessarsi dell’anello e delle sue facoltà magiche, in modo da liberare i suoi avi, potenti stregoni, dalla maledizione che li aveva relegati a vivere nei boschi con l’aspetto di lupi.
Sarà la giovane Desideria che, con indomito coraggio, impedirà alla sorellastra di accaparrarsi il regno e l’amore del giovane principe Victor, l’unico uomo che abbia mai amato.

E Sorellina e il principe del sogno? Certamente anche questa serie ha riscontrato grande successo tra i fantasy di Lamberto bava, e in particolare nel dicembre del 1996, anno della sua prima messa in onda. E’ di Veronica Logan il volto prestato alla dolce protagonista della seria, Sorellina, la sventurata Alisea impegnata a salvare i cinque fratellini fatti prigionieri dal potente mago Azaret, il quale li avrebbe liberati solo se la giovane Alisea avesse acconsentito di divenire la sua sposa. Ma anche stavolta l’amore per un giovane principe, il bellissimo Demian, interpretato da Raz Degan, vincerà contro qualsiasi altra sventura.I due innamorati, grazie all’aiuto della voluttuosa Signora della fonte (Valeria Marini), s’incontreranno ancora una volta in sogno e poi, finalmente, nella realtà.

Altrettanto degna di menzione è la miniserie televisiva del 1997, La principessa e il povero, interpretata da Anna Falchi e Lorenzo Crepi. Per un gioco di destini, e dopo una serie di vicissitudini, le vite dei due protagonisti si incroceranno senza perdersi di vista mai più. Anche qui la presenza di antagonisti come il fratello del re e lo stregone stravolgeranno le vite serene di due famiglie, quella reale e quella degli umili contadini del regno. Ma grazie alla forza dell’amore tutto andrà per il meglio e i due innamorati diventeranno i successori al trono.

Insomma, ogni anno l’appuntamento si faceva sempre più ricco e accattivante. Tra streghe principi e regni incantati il Natale acquistava quell’aura magica che solo gli occhi della generazione più curiosa degli anni ’90 hanno saputo apprezzare.
Oggi sono trascorsi più di dieci anni dalla loro ultima messa in onda, un po’ troppi per chi puntualmente li aspettava incollati al televisore.