Incentivi statali 2024
Incentivi statali 2024

A partire dal 3 giugno 2024, sono disponibili nuovi incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni, grazie a un fondo complessivo di un miliardo di euro. La piattaforma Ecobonus consentirà di prenotare incentivi per auto elettriche, ibride plug-in e veicoli termici con emissioni fino a 135 g/km di CO2.

Di seguito, una panoramica delle principali categorie di veicoli che possono beneficiare degli incentivi, insieme ai relativi modelli e prezzi di listino. Gli sconti applicabili variano in base al tipo di veicolo, al reddito e alle condizioni specifiche di rottamazione.

Dacia Spring Extreme
Dacia Spring Extreme

auto elettriche

Le auto elettriche possono ottenere fino a 13.750 euro di ecobonus (con ISEE sotto i 30.000 euro e rottamando una vettura Euro 2). Ecco una selezione di modelli elettrici convenienti:

  • Dacia Spring: 21.450 euro
  • Citroën ëC3: 23.900 euro
  • Dr 1.0 EV: 24.900 euro
  • Fiat 500e: 29.950 euro
  • Lancia Ypsilon: 34.900 euro
  • Abarth 500e: 37.950 euro
  • Byd Dolphin: 33.790 euro
  • Renault Megane E-Tech: 38.050 euro
  • Tesla Model 3: 40.490 euro
  • Volvo EX30: 35.900 euro
  • Fiat 600e: 35.950 euro
  • Smart #1: 37.548 euro
  • Jeep Avenger: 39.400 euro
Alfa Rometo Tonale
Alfa Rometo Tonale

plug-in hybrid

I veicoli plug-in hybrid rientrano nella fascia di emissioni 21-60 g/km di CO2 e possono beneficiare di uno sconto fino a 10.000 euro (con ISEE fino a 30.000 euro e rottamando un’auto Euro 2). Questi veicoli utilizzano una batteria ricaricabile esternamente. Ecco alcuni modelli:

  • Opel Astra: 42.050 euro
  • Peugeot 308: 40.000 euro
  • Toyota CH-R 2.0 Phev: 42.900 euro
  • Alfa Tonale: 51.700 euro
  • MG EHS: 39.390 euro
  • Ford Kuga: 41.750 euro
  • Hyundai Tucson: 48.050 euro
  • Kia Niro: 39.450 euro
  • Mercedes GLA: 53.225 euro
  • Jeep Renegade 4xe: 43.600 euro
  • Jeep Compass 4xe: 50.100 euro
Hyundai Kona
Hyundai Kona

full hybrid

Le auto full hybrid utilizzano uno o più motori elettrici in combinazione con il motore termico, con una batteria che si ricarica durante la marcia. Questi veicoli, nella stessa fascia di emissioni dei mild hybrid, possono anch’essi ottenere uno sconto fino a 3.000 euro. Tra i modelli più richiesti:

  • MG3: 19.900 euro
  • Toyota Yaris Cross: 24.550 euro
  • Renault Captur: 28.850 euro
  • Hyundai Kona: 34.500 euro
  • Honda HR-V: 34.500 euro
  • Suzuki Vitara: 30.900 euro
  • Dacia Duster: 25.900 euro
  • Nissan Qashqai e-Power: 37.320 euro
Suzuki Swift
Suzuki Swift

mild hybrid

Le auto mild hybrid utilizzano un motore elettrico per assistere il motore termico durante le fasi di partenza e accelerazione. Questi veicoli rientrano nella fascia di emissioni 61-135 g/km di CO2 e possono ottenere uno sconto fino a 3.000 euro rottamando una vecchia auto Euro 2. Ecco i principali modelli:

  • Fiat Panda: 15.500 euro
  • Fiat 500: 17.700 euro
  • Peugeot 208: 23.970 euro
  • Suzuki Swift: 22.500 euro
  • Volkswagen Golf: 32.800 euro
  • Mercedes Classe A: 36.328 euro
  • BMW Serie 2 Active Tourer: 38.400 euro
  • Mini Countryman: 34.905 euro
  • Alfa Romeo Junior: 29.900 euro

Gli ecobonus 2024 offrono un’opportunità significativa per acquistare veicoli a basse emissioni con sconti importanti, contribuendo alla riduzione dell’inquinamento e al rinnovo del parco auto circolante in Italia. Con una vasta gamma di modelli disponibili, dai mild hybrid alle auto elettriche pure, c’è una soluzione per ogni esigenza e budget.