Il Costruttore di Monaco di Baviera continua ad evolversi. Questa volta lo fa con la nuova BMW Serie 7, l’ammiraglia della Casa. Si volta definitivamente pagina e lo stacco con il passato, nel bene e nel male, si fa sempre più marcato. Non solo un’estetica tutta nuova, la Serie 7 avrà per la prima volta anche una versione 100% elettrica, denominata i7, che per inciso sarà anche la versione di lancio nel mercato europeo.

ESTERNI E DIMENSIONI

Un design tutto nuovo e che si ispira alla più grossa sorella X7, anche lei fresca di presentazione. Esteticamente questa nuova BMW Serie 7 può piacere oppure no, questo non siamo di certo noi a dirlo, quello che invece possiamo affermare è che le carte in tavola sono cambiate. La vista frontale è tutta nuova, con sottili gruppi ottici a contrasto di una ancor più grande griglia. La fiancata è l’unica a rimanere fedele al passato, mantenendo circa le stesse linee. Come l’anteriore anche il posteriore è molto diverso. Anche qui i fari sono sottili, installati apparentemente molto in alto, dando l’idea di essere davvero massiccia. Massiccia lo è, in tutti i sensi, complice dimensioni fuori dal comune: è lunga infatti ben 5,39 metri garantendo così 3,21 metri di passo! I passeggieri seduti al posteriore non se la passano di certo male!

MOTORI E PRESTAZIONI

BMW ha annunciato una gamma completa di motorizzazioni endotermiche per la Serie 7, specificando però che alcune saranno proposte solo al di fuori del mercato europeo. Per tutte è prevista una forma di elettrificazione mild hybrid 48V o plug-in hybrid e, in Europa, è ancora offerta l’opzione del diesel, nonché la doppia scelta tra la trazione posteriore e quella integrale. Nel vecchio continente sono previste la 760i xDrive con motore V8 4.4 biturbo da 544 CV e 750 Nm, la 740d xDrive con motore sei cilindri 3.0 diesel da 300 CV e 670 Nm, la 750e xDrive plug-in hybrid sei cilindri 3.0 da 490 CV e 700 Nm. Chiude il cerchio la sportiva M760e xDrive plug-in hybrid sei cilindri 3.0 da 571 CV e 800 Nm (25-28 g/km).

Le due plug-in adottano una versione specifica del cambio automatico Steptronic a otto marce che integra il motore elettrico da 200 CV e l’elettronica di controllo. La batteria da 18,7 kWh (ricaricabile da 7,4 kW) consente di percorrere da 80 a 89 km in modalità totalmente elettrica nel ciclo Wltp. La M760e risulta essere la più rapida della gamma con 4,3 secondi per toccare i 100 km/h da fermo, mentre la velocità massima è limitata a 250 km/h (140 km/h con il solo motore elettrico). 

Per quanto riguarda la variante elettrica i7 xDrive60 la Casa dichiara una potenza di 544 CV e 745 Nm erogata dai due motori elettrici. I 100 km/h vengono raggiunti da fermo in 4,7 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 240 km/h. Il consumo medio Wltp è compreso tra 18,4 e 19,6 kWh/100 km con un’autonomia (di omologazione) variabile tra 590 e 625 km. Le batterie da 101,7 kWh possono essere caricate con sistemi rapidi 195 kW per recuperare fino a 170 km di autonomia in 10 minuti.

In un secondo tempo verrà introdotta una seconda versione elettrica, denominata i7 M70 xDrive. Per lei è prevista una potenza massima di circa 660 CV e 1.000 Nm per poter toccare i 100 km/h da fermo in un tempo inferiore ai 4 secondi. Per questo modello è previsto un consumo medio, calcolato nel ciclo Wltp, compreso tra 21,2 e 26,4 kWh/100 km. 

INTERNI E TECNOLOGIA

All’interno della nuova BMW Serie 7 e BMW i7 si nota il numero ridotto di pulsanti fisici, con i comandi integrati nel BMW Curved Display con schermo da 12,3″ dietro il volante e un altro da 14,9″ al centro della plancia, dove – tra le altre cose – si possono anche guardare i video di YouTube grazie alla connettività 5G. Qui fa il suo debutto anche la BMW Interaction Bar che è una striscia funzionale e retroilluminata che si estende da una portiera all’altra.

Come da tradizione per l’ammiraglia BMW, le dotazioni per i passeggeri posteriori sono curate al massimo, a partire dall’opzione del sedile reclinabile con poggiapiedi Executive Lounge. A questa si aggiunge per la prima volta il BMW Theatre Screen che trasforma la parte posteriore dell’abitacolo in un vero e proprio cinema privato, con schermo touch da 31,3″ e risoluzione 8K. Qui, grazie all’Amazon Fire TV integrata, si possono guardare video in streaming su Amazon Prime Video, giocare a videogiochi e tanto altro, avvolti dall’audio surround firmato Bowers & Wilkins con 36 altoparlanti ed effetto 4D.