Lancia Gamma

Il primo modello della rinata Lancia, la Ypsiilon, è sempre più vicino alla presentazione. Il marchio italiano, però, non si ferma, e sta lavorando al secondo che sarà presentato tra un anno e mezzo e sarà in vendita nel 2026. Parliamo della nuova Lancia Gamma, suv di medio/grandi dimensioni, completamente elettrico e dalle linee sportiveggianti, quasi anti convenzionali. Al seguente link mostriamo quello che potrebbe essere il render definitivo dell’auto:

https://www.motor.es/noticias/lancia-gamma-2026-adelanto-202499570.html

La Lancia Gamma è il secondo dei tre nuovi modelli del brand italiano che sono stati previsto antro il 2028 e che arriveranno a distanza di due anni l’uno dall’altro. Dopo la Ypsilon arriverà la Gamma, infine attendiamo la Delta.

La nuova Lancia Gamma, inserendosi in un segmento, quello dei suv, che sta riscuotendo ampio successo, punterà a consolidare l’immagine del marchio in Europa, con velleità premium. La Gamma sarà un suv dalle linee sportive che si ispirerà anche alla futura Opel Manta. La base tecnologica sarà quella del pianale STLA Medium. Le caratteristiche tecniche deriveranno poi dalla Peugeot 3008 e dalla futura 5008.

Il marchio italiano ha già anticipato alcuni dettagli di questo modello che diventerà il fiore all’occhiello, nonostante sia il secondo ad arrivare. Sarà la vera ammiraglia della Casa. Con i suoi 4,70 metri di lunghezza , si andrà a posizionare tra i modelli di prestigio del segmento D. Il design sarà fortemente influenzato dalla Lancia Pu+Ra Concept, che abbiamo riconosciuto anche nelle immagini della nuova Ypsilon.

Con una maggiore altezza della carrozzeria da terra, lo stile sarà quello di una fastback con il lunotto più esteso. Uno dei grandi misteri sarà l’accesso al bagagliaio. Per questioni di praticità il portellone potrebbe inglobare anche il vetro posteriore. Si punterà anche ad avere un coefficiente aerodinamico molto competitivo.

L’offerta Lancia Gamma dovrebbe prevedere uno o due motori elettrici con potenze comprese tra 200 e 450 CV , alimentati da una batteria agli ioni di litio che offrirà un’autonomia massima fino a 750 chilometri circa. Capacità delle celle sino a quasi 100 kWh. Possibilità di ricarica anche in corrente continua sino ad oltre 200 kW. Per tutti gli aggiornamenti seguiteci.