L’attuale generazione della Land Rover Defender è arrivata in commercio nel 2019. Con i tempi medi di presenza di un modello a listino, ci aspettiamo la sua sostituzione tra il 2027 ed il 2028. Si tratterà di uno dei punti di forza del brand con la volontà di offrire un’auto senza difetti meccanici, più leggera, sempre bella da vedere e con doti da fuoristrada impareggiabili.

Probabilmente la nuova Land Rover Defender sarà anche elettrica. La conversione, almeno parziale della gamma, è un processo già avviato e fisiologico per quello che sta succedendo oggi nel campo delle quattro ruote.

Le immagini che abbiamo utilizzato nell’articolo sono dei render non ufficiali presi dal video del canale Youtube di Q Cars. Inseriamo di seguito il link alla fonte da cui abbiamo preso gli screenshot:

La nuova generazione della Land Rover Defender sarà lanciata sempre nelle varianti denominate 90, 110 e 130. Le dimensioni dovrebbero essere di circa 440 cm per la prima, 490 cm per la seconda e 540 cm per la terza (ritratta nella fotoprecedente). L’auto sarà progettata sulla piattaforma MLA Flex, che consentirà anche di predisporre pacchi batterie dall’elevata capacità per le versioni elettriche e plug-in.

Probabilmente le voci di corridoio che vogliono l’attuale Defender già anche in variante totalmente elettrica non sono vere. Ad oggi, dato il pianale utilizzato e la scarsa richiesta di vetture a batteria, l’investimento potrebbe essere oneroso e poco redditizio. Si dovranno attendere quindi alcuni anni per la Land Rover Defender a batteria. Questa potrà vantare oltre 600-650 km di autonomia. Potenze tra 400 e 650 CV.

In gamma motori avremo quindi, oltre alle varianti elettriche, delle versioni a benzina abbinate a motore elettrico, quindi ibride ricaricabili. L’autonomia a zero emissioni dovrebbe attestarsi sui 100 km. Probabile anche la presenza, almeno ad inizio carriera, del benzina mild hybrid. Da capire se ci sarà ancora spazio per il gasolio. Tutta la gamma della nuova Land Rover Defender sarà dotata di trazione integrale. Seguiteci per aggiornamenti.