Possente, prestazionale, e semplicemente Lotus. È questo il nuovo Hyper-suv della storica casa inglese, che dopo aver trascorso un passato glorioso nella costruzione di auto da corse e sportive da strada, si avventura nello spietato mondo delle vetture a ruote alte. Lui è ELETRE.

È stato annunciato tempo e fa e nella giornata del 29 marzo, ieri, è stato presentato al mondo. Le aspettative sono state ripagate. Con l’uscita di produzione, di vetture leggendarie come l’Elise, la fabbrica fondata da Colin Chapman si è ricreata puntando sul mondo dell’elettrico.

La Lotus punta a vendere entro il 2028 ben 100.000 vetture in passato le vendite si aggiravano intorno alle 1.600 auto all’anno, sarà un grande obiettivo per la fabbrica.

Caratteristiche Lotus Eletre

Lunghezza di 5,10 m, un passo di 3,02 m e alta 1,63 m. Dimensioni medio-grandi, soprattutto per la Lotus che nelle proporzioni ha sempre puntato allo stretto necessario.

Linee in parte pesanti, ma in parte caratteristiche del nuovo filone di design del mondo Suv. L’anteriore è molto alto e alterna “cavità” a parti molto curve e morbide. Queste sono anche frutto di uno studio preciso per massimizzare l’aerodinamica del veicolo. Guardandola lateralmente a primo impatto è molto grande. Ricorda quasi le Land Rover. Verso la parte posteriore l’auto scende lentamente così aumentando l’abitabilità. Il bagagliaio è da 400 litri e quello anteriore è da 77 litri.

Il retro continua, stilisticamente il davanti. Linee decise ma morbide. Il portellone posteriore viene attraversato da una striscia con le luci LED.

Le sospensioni sono pneumatiche di serie, in optional c’è anche l’asse posteriore sterzante per una maggiore tenuta.

La Lotus Elettre dispone di varie modalità di guida a seconda del fondo stradale o delle caratteristiche di guida del pilota. Queste sono Range, Tour, Sport, Off-road e Individual.

Interni

Probabilmente da una Lotus ci si aspetterebbe la frase “lo spazio interno è quello di una vettura per la pista, dove un uomo di due metri non entrerebbe”. Invece lo spazio ce ne è a volontà. Uno stile essenziale di lusso, lo definirei. I tessuti si alternano a parti scoperte che danno la sensazione di stare in un jet. Sedili creati con materiale riciclato, ma che non sfigurano con il livello alto della vettura.

Volante molto bello piccolo con al centro lo stemma Lotus. Accanto sul cruscotto abbiamo uno schermo OLED orizzontale da 15,1 pollici. L’infotaiment nella vettura è di alto livello. Partiamo dalle nuove tecnologie UI/UX che comunicano con il pilota garantendo un comfort “visivo”. Integrato anche un sistema per visualizzare le informazioni in modalità AR, realtà aumentata, grazie ad uno schermo head-up di serie.

Si può scegliere di avere 4 o 5 posti, a seconda di come viene scelta in fase di configurazione la vettura.

Motore Lotus

Ecco la parte che tutti aspettavano. Qui c’è da divertirsi. La meccanica della Eletre è composta da un Power trai a doppio motore elettrico, uno per asse. Sviluppa una potenza totale di ben 600 CV. Uno 0 a 100 km/h in 3 secondi e la sua velocità massima, probabilmente limitata come per tutte le elettriche, è di 260 km/h.

La batteria è da 100 KWh e consente di percorre 600 Km con una ricarica. Il sistema beneficia di un layout a 800 V che consente di fare un “pieno” in soli 18 minuti, dalle colonnine ultra-fast.

Sicurezza

La nuova Eletre è un concentrato di nuove tecnologie e anche nella parte della sicurezza ADAS non è da meno. Diversi sensori LIDAR le danno la possibilità di procedere nel suo viaggio in modalità autonoma, questa è di livello 4.

Questi sistemi verranno aggiornati tramite OTA, ovvero senza una manutenzione fisica della vettura.

Prezzo

La Lotus Eletre entra a far parte di quel mondo molto competitivo dei SUV, puntando però all’elettrico. L’arrivo nei concessionari è previsto per il 2023 e il prezzo sarà di 100.000 euro.