La rivoluzione Lancia inizierà dal 2024. Il processo di rinascita porterà tre modelli entro il 2028 ed un piano di rilancio che riporterà il brand in Europa. Si punterà, entro la fine del decennio, a tornare a circa 200-250 mila vetture vendute all’anno (sono circa 50 mila ad oggi). Vediamo quali sono i punti salienti del piano industriale del marchio.

RITORNO IN EUROPA

Lancia ha definito un piano di ritorno nei mercati continentali, con 100 punti vendita nelle principali 60 città europee.

La volontà è anche quella di progettare una piattaforma di vendite di auto online al fine di rendere più capillare la rete commerciale.

NUOVA LANCIA YPSILON

Il primo arrivo per il brand italiano sarà nel 2024. Parliamo della nuova Ypsilon che nascerà su piattaforma CMP con una gamma motorizzazioni interamente elettrificata. Avremo probabilmente i nuovi motori 1.2 PureTech dotati di sistema mild hybrid, con potenze da 80 a 130 CV circa. Ci sarà anche una versione totalmente elettrificata con circa 140 CV e batterie da 50-55 kWh e circa 400 km di autonomia. L’auto avrà una lunghezza di poco più di 4 metri con un design più adatto a gusti trasversali. La produzione potrebbe essere spostata in Spagna.

2026 AURELIA E 2028 DELTA

Nel 2026 arriverà un inedito modello. Si chiamerà Lancia Aurelia e sarà, con tutta probabilità, un suv di segmento C. L’auto potrebbe essere lunga circa 450-455 cm. Si tratterà di una vettura totalmente elettrica su possibile piattaforma STLA Medium. Batterie tra i 60 e gli 85 kWh permetteranno percorrenze tra i 450 ed i 600 km circa. le potenze potrebbero andare tra i 180 ed i 300 km, con versioni a trazione anteriore ed altre top di gamma integrali.

Nel 2028 sarà la volta del restyling della Ypsilon la cui gamma si convertirà totalmente all’elettrico, con motori tra i 100 ed i 170 CV circa. Lo stesso anno sarà quello della consacrazione del brand con il lancio della nuova Lancia Delta. Si tratterà di una media di segmento C lunga circa 440 cm, totalmente elettrica. I pacchi batterie dovrebbero essere gli stessi dell’Aurelia, con autonomia sino a 650 km. Potrebbe arrivare anche una versione corsaiola, accreditata di circa 380-400 CV e di trazione integrale. Dal 2028 Lancia produrrà solo auto elettriche.